Il Campione
anno scolastico 2006 - 2007


Matteo, con la media del 10 è la superstar di tutti i tempi

 Per lui il Malignani ha dovuto inventarsi il super-attestato d'eccellenza perché negli ultimi decenni mai nessuno aveva traguardato la maturità on il risultato di 100 centesimi con lode e la media del 10.E lui, Matteo Brichese, 19 anni di Pagnacco, sorride felice e confessa: << Per me studiare è una passione, perché mi piace conoscere e scoprire. E non sento la responsabilità, non è un dovere, è un obiettivo raggiunto>>.

Orgoglio di mamma Fernanda, casalinga, e papà Daniele, falegname, Matteo, diplomato allo scientifico tecnologico, ha deciso che all'università studierà chimica, ma la sua non è l'immagine del tipico secchione introverso e timido, nonostante in questo momento sul comodino tenga un libro scientifico sull'infinito. << Studiare mi viene abbastanza naturale - racconta l'eccellente Matteo - anche se ogni giorno mi impegno molto sui libri e a stimolarmi, è sempre stato il desiderio di conoscenza. Ma no studio tutto il giorno, mi dedico agli amici, all'attività di scout o resto sul divano a far nulla>>. Scoutista a Pagnacco nel gruppo 1° dell'Agesci (associazione guide e scout cattolici italiani), Matteo è arrivato al suo undicesimo anno tra i boy che amano l'esplorazione.
   A chiedergli se il riconoscimento che riceverà lo emoziona, la risposta è << a me non sembra un evento>>. <<Cioè - argomento -sono felice ma non sent la tensione data da un evento eccezionale. Però l'emozione sì, quella  un po' la percepisco, anche perché ho raggiunto questo risultato dopo cinque anni anche difficili e dove ho speso molto del mio impegno>>. E a confermare che lui, no, non è un classico secchione, arriva anche un'altra prova: mai nessuno gesto di dileggio da i compagni. << Durante i cinque anni del Malignani in classe abbiamo instaurato un ottimo rapporto e mai mi è capitato di essere preso in giro per i voti alti o il piacere di studiare. Anzi, con i miei amici in classe c'è feeling e collaborazione>>. Le stesse osservazione pacate arrivano commentando il rapporto co gli insegnanti. <<Non mi hanno mai trattato come se fosse diverso dagli alunni - confida Matteo , né favorendomi né cercando di crearmi maggiori difficoltà>>.

  Il Malignani premierà Matteo sabato prossimo durante la tradizionale festa di consegna degli attestati: 114 saranno gli allievi premiati per la media dall'8 in su, sette quelli eccellenti con media dal 9 in su e uno il super-eccellente. Matteo arriverà con la famiglia, che nel suo pensiero finale ringrazia, <<Mamma e papà, ma anche mia sorella e mio fratello, mi hanno sopportato e sostenuto e quindi a loro va il primo "grazie". Il secondo invece è per i miei insegnanti dalle elementari in poi, perché tutti hanno contribuito alla mia formazione e a farmi crescere>>. (a.bu.)

articolo pubblicato sul Messaggero Veneto del 14 luglio 2007